Grazie Benigni

Benigni

Ieri sera Roberto Benigni a Sanremo è riuscito a fare un piccolo miracolo: parlare attraverso la cultura lasciando da parte convenzioni e – soprattutto – frasi fatte.

Ecco un riepilogo tratto da Corriere.it di quello che ha detto in conclusione al suo intervento:

Benigni sugli omosessuali afferma: «è una storia incredibile che va avanti da millenni. Gli omosessuali non sono fuori dal piano di Dio. Di peccati c’è solo la stupidità. Per rendere l’idea dell’assurdità e ridicolaggine, ricordo che gli omosessuali sono stati seviziati e morti nei campi di concentramento perché amavano un’altra persona. Mettiamo che un eterosessuale si innamori focosamente di una persona dell’altro sesso, e a un certo punto lo prendono, lo torturano e lo uccidono perché si è innamorato. Tanti omosessuali sono stati torturati perché amavano un’altra persona, lasciate stare il sesso. è un’assurdità. è incredibile che si parli ancora degli omosessuali così, con questa incredibile rozzezza. Sono persone che si amano, non è che per colpa loro finisce la razza, come dice qualcuno. Nella storia dell’umanità ci hanno fatto doni enormi, ed è il sentimento dell’amore che caratterizza gli omosessuali. E quando c’è l’amore tutto diventa grande. Nemmeno la fede rassicura, l’unica cosa che rassicura è l’amore».

Direi che queste parole davanti a 14 milioni di spettatori sono una bella soddisfazione per il nostro movimento.

Ce ne fossero di momenti di questo tipo… è che mancano le persone intelligenti abbastanza per dirle…

Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.