La Rai ha fatto splash?

Matthew Mitcham

Come mi succede sempre in caso di olimpiadi o mondiali mi ritrovo rincoglionito davanti alla televisione a seguire qualunque sport non sia calcio. I mondiali di nuoto di Roma 2009 non fanno sicuramente eccezione!

Ieri stavo seguendo la finale maschile di tuffi da pedana 10m. I tuffi sono tra i miei sport preferiti e la pedana 10m è la gara regina della disciplina. A questo aggiungiamo anche la presenza di Matthew Mitcham, oro olimpico a Pechino 2008 e atleta apertamente gay. Sembra passato un secolo da quando Mitcham ha dovuto organizzare una colletta per pagare il viaggio a Pechino al suo ragazzo: adesso è tenuto in palmo di mano dai commentatori e c’è addirittura una mostra dedicata a lui in una galleria d’arte romana. Pare poi che questa volta il viaggio al suo Lachlan Fletcher (!!!) l’abbia offerto direttamente lui.
Purtroppo alla finale Mitcham è arrivato quarto… ma non è stato questo a infastidirmi, bensì la copertura della Rai dell’evento.

Io non ho un ricevitore per il digitale terrestre, quindi posso solo vedere Raitre che si trasforma in RaiSport in diversi momenti della giornata. A metà gara è stato deciso che l’intervista a Tania Cagnotto (medaglia di bronzo trampolino) fosse più importante del resto. Quindi hanno cominciato a far vedere solo i 6 migliori tuffatori e il resto del tempo era dedicato alla Cagnotto e al padre allentore. Intanto un appassionato di tuffi si diverte a vedere anche gli atleti leggermente più scarsi, ma soprattutto l’intervista era di una tristezza imbarazzante! Tania è una grande atleta ma ha una vocetta stridula con accento di Bolzano che ti raccomando! Inoltre la domanda più interessante è stata: quanti sms hai ricevuto a fine gara? Risposta: più di zeeentoooo!!! AHHHHHHHHHHHHH
Finalmente Tania è dovuta andare a sbrigare le formalità pre podio e siamo tornati al 100% ai tuffi. Solo che erano quasi le 19 il TG3 incombeva! Invece di spostare il tutto su Raidue (come facevano in passato) hanno mantenuto solo RaiSport sul digitale terrestre… e io cosa potevo fare?!?!?!?
Sono corso a prendere il netbook di mio babbo (stavo anche cucinando e non potevo andare in camera mia) e ho seguito la conclusione in streaming su internet su uno schermetto ridicolo! Ma sono cose da farsi???

Che altro dire? Domani mattina c’è la finale maschile di trampolino 3m e ci sarà anche Mitcham! Speriamo che a questo giro vada meglio. Una soddisfazione comunque c’è stata: i perfetti atleti cinesi continuano a prenderlo in quel posto!

Piccola nota di colore: inizialmente avevo pensato di intitolare questo post “Buco nell’acqua?”. Certo, con la foto di Matthew Mitcham e le mie origini toscane poteva suonare irrispettoso… ahah!!!

Comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.